Trenta minuti con... Antonella Sgueglia e Giulia Martani.

venerdì 18 gennaio 2013

Recensione ai testi Butterfly Edizioni.

Ti dipingo il mio colore addosso & L’inquietante urlo del silenzio.

La Butterfly Edizioni ha compiuto due anni questo mese, e quasi per una fatalità ho avuto il piacere di leggere due dei testi da loro editati.
Emy, protagonista del racconto di Francesca Napoli, una ragazza affascinata dalla magia nera nasconde dentro di sé un segreto che la rende speciale rispetto alle sue coetanee.
Ciò che contraddistingue i testi della batterfly sono i colpi di scena, naturalmente questo è il mio punto di vista. 
Inizi a leggere un testo che sembra pressoché normale, poi a un tratto si mostra per quello che realmente è. Un racconto fantastico che riesce a catturare l’attenzione del lettore sin dalla prima pagina.
Ho sentito sulla stessa pelle tutte le angosce di Emily.
Nell’arco di un’ora ho letto poi anche Ti dipingo il mio colore addosso, racconto di Maria Stella Cingolo.
Un insieme di riflessioni e di pagine blog riprese che vedono come protagoniste Babsi e Viola. L’amore di Viola che non si ostina a perdere e la paura di Babsi nell’essere se stessa.
Due racconti che mi hanno fatto vivere una vita che non è la mia, mi hanno emozionato e fatto compagnia. Li rileggerei altre mille volte ancora.

mercoledì 5 dicembre 2012

Recensione alla silloge "Burrasca dei colori" di Giuseppe Nicosia.

Giuseppe Nicosia è un autore molto singolare, non se ne trovano in giro di simili a lui. Ho letto più di una volta il suo testo prima di recensirlo, perché, ho sempre creduto che le poesie abbiano un qualcosa di speciale, ma soprattutto, di strano. Ogni individuo le percepisce in modo diverso, infatti, le interpretazioni potranno essere simili ma mai uguali.
Le sue poesie, quasi tutte, sono caratterizzate da semplici frasi che raccontano delle scene, spesso confuse, dei ricordi potrei dire.
 FLASH BACK!
All’interno di questa silloge, sono presenti alcuni dei racconti brevi, dove l’autore ricorda delle conversazioni realmente avvenuti o di fantasia. In altri, invece, rivede o vive dei momenti particolari.
Un testo che Giuseppe tiene molto, particolare sotto alcuni punti di vista.
Una miscela di poesia e racconti che insieme rendono questo testo di 130 pagine una vera sorpresa.

Stella Ada Rossetti.

martedì 6 novembre 2012

La vita in sintesi - Aforismi, di Fiorella Carcereri.

                                                                                                        Biografia dell’autrice




Fiorella Carcereri è laureata in Lingue e Letterature Straniere e affianca l’attività di scrittrice a quella di traduttrice. E’ appassionata di letteratura da sempre e i libri sono parte integrante della sua vita. Ama la scrittura in ogni sua forma e potenzialità e la considera come imprescindibile in ogni attività umana.
Scrive poesie e racconti, parecchi dei quali sono risultati vincitori di concorsi letterari.

                           


                              Pubblicazioni



LIBRI
La vita in sintesi – Aforismi” (versione digitale) edito da Libro Aperto Edizioni nel giugno 2012.




                                    SINOSSI
                        “LA VITA IN SINTESI”






Pensieri, emozioni, sensazioni. Parole che trasmettono la consapevolezza e la saggezza di una donna dall’animo sensibile, che apprezza ogni aspetto della vita.
Quellavita che talvolta si presenta ostile e che ci lascia un senso di amarezza. Quella vita in grado di regalarci emozioni pure e sincere. Quella vita che si presenta agli occhi dell’essere umano con le sue mille sfaccettature.
Attraverso le parole dell’autrice ripercorriamo fasi, situazioni e sentimenti che possiamo riscontrare in ogni individuo.
Così ci troviamo a riflettere insieme all’autrice sui rapporti umani, sulle relazioni di coppia, sull’amore corrisposto e su quello sofferto, sulle debolezze del genere umano, senza dimenticare di dare uno sguardo al tempo che passa e alla saggezza che si acquista con l’età e la maturità dell’anima.
Frasi brevi e dirette che rappresentano la vita nella sua completezza in una sintesi perfetta.


recensione di Maria Capone (Adrena).



“La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro. Leggerli in ordine è vivere sfogliarli a caso è sognare”
Scriveva così Arthur Schopenhauer. È una delle citazioni che riporto ogni anno sulla nuova agenda.
“La vita in sintesi” di Fiorella Carcereri va letto due volte. La prima per vivere, la seconda per sognare.
Se, durante la lettura di questo libro, non riuscirete a cogliere il pieno significato delle parole vorrà dire che vi siete ostinati a voler cercare in esse delle risposte.
No, non è l’oracolo della sibilla quello che vi apprestate a leggere.
Le parole di Fiorella Carcereri sono pure gocce di rugiada, vere stille di vita. Esse si adagiano sul cuore, vibrano nell’anima.